CasaXP - News

Posted by Pierpaolo Molinengo on marzo - 19 - 2012 14 Comments

RE/MAX Italia, filiale del più diffuso network di franchising immobiliare internazionale presente nel territorio nazionale con una rete di circa 200 agenzie affiliate e oltre 1.400 consulenti immobiliari, si fa promotrice di una campagna unica nel suo genere e mai proposta fino ad ora in Italia che ha l’obiettivo di modificare in maniera sostanziale le modalità con cui venditori e acquirenti si approcciano al mondo delle intermediazioni immobiliari.
RE/MAX Italia, ha deciso di smuovere il mercato del mattone con un’operazione che sicuramente non lascerà indifferenti venditori e acquirenti: dal 21 marzo al 21 giugno, sarà infatti attiva per la prima volta in Italia l’Operazione “ZERO PROVVIGIONI ALL’ACQUIRENTE” . E’ lo stesso nome dell’operazione a spiegare come RE/MAX vuole modificare fina da oggi l’attuale consuetudine del mercato immobiliare che vede richiedere una provvigione sia all’acquirente che al venditore. Nel caso degli immobili che aderiranno a questa iniziativa, presenti sul sito nella sezione dedicata, non verrà infatti richiesta alcuna provvigione all’acquirente.
“Ancora una volta RE/MAX Italia, per fronteggiare il difficile momento del mercato, lancia una nuova iniziativa che sicuramente creerà la chiave di svolta nel settore delle intermediazioni immobiliari. Con l’operazione “ZERO PROVVIGIONI” offriamo infatti vantaggi sia all’acquirente, che non si troverà a dover affrontare la spesa legata al pagamento delle provvigioni dovute all’intermediazione d’agenzia – aspetto di non poco conto vista l’attuale situazione di congiuntura economica e quella della situazione del sistema creditizio -, sia al venditore che aderendo a questa promozione potrà godere di una maggior visibilità e attirare un maggior numero di acquirenti e di conseguenza avere ottime possibilità di vendere in tempi brevi il suo immobile – commenta Dario Castiglia, Presidente e Amministratore Delegato RE/MAX Italia – Nel corso degli anni RE/MAX Italia si è contraddistinta per la sua capacità di leadership nel settore, differenziandosi dagli altri gruppi immobiliari grazie a una lungimirante visione che gli ha permesso di proporre con anticipo iniziative e attività che hanno sempre agevolato il cliente nella vendita o acquisto di un immobile. Tra queste, per citarne alcune, le operazioni Saldi Immobiliari e le iniziative legate agli Open House Day, che RE/MAX ha promosso per prima in Italia e che hanno riscosso sempre grande successo.
Il nostro obiettivo è quello di rendere questa operazione una consuetudine in Italia. Abbiamo deciso di importare l’operazione “ZERO PROVVIGIONI” anche nel nostro Paese forti dell’esperienza positiva dei nostri colleghi RE/MAX d’oltre oceano e dei più vicini Paesi Europei che da anni applicano questa formula nella gestione delle loro intermediazioni. – continua Castiglia – L’Italia va così ad inserirsi nel lungo elenco di Nazioni in cui la pratica per cui le provvigioni d’agenzia sono a carico del solo venditore è ormai molto diffusa e costituisce uno standard, tra questi per citarne alcuni: Belgio, Estonia, Finlandia, Francia, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svizzera, U.K. e Ungheria”.
Con l’iniziativa “ZERO PROVVIGIONI” il network immobiliare guidato da Dario Castiglia, conferma ancora una volta la sua volontà di apportare delle innovazioni nel settore Real Estate per creare valide possibilità e soluzioni per anticipare la ripresa del mercato immobiliare, che per i primi mesi del 2012 vivrà ancora una situazione di diminuzione dei dati relativi alla compravendita e alla domanda.
Secondo RE/MAX Italia, sarà possibile iniziare a registrare una lieve ripresa del mercato solo nella seconda parte dell’anno dove però non è prevista un’inversione di tendenza dei prezzi, ancora in leggera diminuzione.
RE/MAX Italia ha coinvolto nell’operazione “ZERO PROVVIGIONI” tutte le agenzie affiliate presenti sul territorio e la loro risposta non è tardata a venire: dal 21 marzo – per tre mesi – saranno proprio gli agenti e le agenzie che aderiranno all’iniziativa a gestire quotidianamente la promozione degli immobili selezionati e partecipanti a questo progetto attraverso il sito internet www.remax.it.
L’operazione “ZERO PROVVIGIONI” sarà inoltre divulgata e promossa, con continui aggiornamenti in tempo reale, su tutti i principali social media (FaceBook, twitter, LinkedIn, Google+ e YouTube) dove RE/MAX è presente e attraverso cui veicola la propria voce e quella di tutte le agenzie affiliate, a cui verrà affiancata anche una importante pianificazione di banner pubblicitari sui principali portali immobiliari e generalisti e l’invio di DEM a migliaia di contatti in tutta Italia.
A supporto dell’iniziativa “ZERO PROVVIGIONI” di RE/MAX Italia si schiereranno anche i dj più famosi delle principali emittenti radiofoniche nazionali – tra cui Radio Deejay, Radio Monte Carlo, RDS, RTL 102.5 – che nel corso delle loro trasmissioni daranno voce all’iniziativa a livello nazionale.

Related Posts:

14 Responses so far.

  1. Leonardo Raso scrive:

    Iniziativa destinata al fallimento!
    Dopo l’IMU fategli pagare la provvigione al SOLO proprietario….bravi!
    E’ l’ultimo colpo di coda prima del loro de profundis!
    RIP

  2. Nello scrive:

    Vorrei che le stesse persone che chiedono l’ intervento delle associazioni di categoria mostrassero la stessa coerenza quando al venditore diranno (con i giusti modi) “lei mi deve il 4% perchè sono un professionista che bla bla bla…dite la verità!dite lei(cliente)mi deve il 4% perchè dal venditore per accaparrarmi l’incarico non ho preso provvigioni”….per chi ha 25 anni di esperienza poi..ha mai fatto caso che cè una realtà universale dove solo il venditore paga il servizio perchè è per lui che rendiamo l’immobile vendibile?e difatti i dati dimostrano l’ alta professionalità e il ruolo sociale dell’ agente immobiliare proprio in quei paesi dove gli acquirenti non pagano..qui in italia invece,dove ci crediamo i migliori al mondo su tutto, gettiamo solo fango sui colleghi e basta…riflettete su questa citazione:
    “Non è la specie più forte che sopravvive
    né la più intelligente
    ma quella più ricettiva
    ai cambiamenti”
    Charles Darwin (1809-1882)”

  3. Luca scrive:

    Ma nessuno dice che a elemosinare incarichi allo,0,5% pur di prenderlo, questa è scorrettezza ?? e che “aprire” una porta ad un acquirente e mostrargli la tazza del cesso facendosi pagare il 3% è un furto ?

    In europa siamo rimasti solo noi (l’Italia) a chiedere provv. all’acquirente !!!
    Comunque RE/MAX è riuscita nel suo intento, quello che più voleva……..far parlare di se !!!

  4. Margherita Lai scrive:

    Messaggio per chi ha scritto l’articolo: Cos’è la chiave di Svolta?….. Va bene non avere studiato architettura ma chiave di svolta non si può sentire!

    Saluti

  5. massimiliano scrive:

    Salve a tutti,questa trovata di REMAX fa capire a noi agenti come le associazioni e sindacati per agenti immobiliari non contino praticamente niente.

  6. Massimiliano scrive:

    Una trovata veramente rivoluzionaria, è vero. Peccato che è totalmente illegale. Dicesi “concorrenza sleale”, ed è sanzionata dal Codice Civile e anche all’interno della FIAIP.
    Apprendo con piacere che la REMAX non si interessa a queste cose.

  7. Ugo scrive:

    Bene, spero tanto vengano denunciati dalle Camere di Commercio per concorrenza sleale e ne paghino ampiamente le conseguenze.

  8. davide scrive:

    Nel caso degli immobili che aderiranno a questa iniziativa, presenti sul sito nella sezione dedicata, non verrà infatti richiesta alcuna provvigione all’acquirente.

    questa frase mi fa pensare che la provvigione dell’acquirente se la deve accollare il venditore.

    bella trovata

    ma il problema è che c’è gente che crede in questo, pensando di fare un affarone.

  9. fabio scrive:

    Vorrei capire… in giro trovo colleghi morti di fame che mendicano incarichi a provvigione zero senza esclusiva da parte venditrice e ora remax a provvigione zero da parte acquirente… tra poco forse troveremo qualcuno che pagherà e i venditori e gli acquirenti per lavorare gratis… non c’è che dire una bella guerra fra poveri morti di fame!
    In più ora girano anche gli home stager senza patentino che vogliono soldi dalle agenzie e da altri poveri venditori illusi che non riescono a vendere la loro casa a nessun prezzo.
    Tutto questo la dice lunga su come l’italia sia un paese di merda, dove solo gli ignoranti e la scarsissima professionalità imperano a scapito dei pochi operatori seri, che sicuramente non si affiliano a nessuno, cercando di galleggiare in questo mare di merda.

  10. Susanna scrive:

    E’ vero che noi italiani accettiamo passivamente tante cose, come il pagare 5 volte di più la benzina rispetto agli americani e senza saperne il perchè…però far credere ai privati che la gente lavori GRATIS e’ davvero troppo! come dire che non sappiamo che comunque la provvigione, se pur camuffata da meno sconto del venditore, la paghiamo. E poi perchè non pagarla? chi lavora è giusto che percepisca un compenso, la legge parla chiaro. Sarebbe invece molto più utile che nel firmare le esclusive ci fosse scritto che l’agenzia si impegna a collaborare con almeno tre agenzie a sua scelta, in modo da non legare le mani al venditore oppure tanti altri modi per far girare il mercato senza queste “trovate” davvero fuori luogo e offensive, almeno verso le persone intelligenti che capiscono l’escamotage: davvero,chi e’ disposto a lavorare gratis? spesso la provvigione del solo venditore, se costruttore poi, non basta a coprire le spese, questo mi e’ stato detto da amici agenti immobiliari, e conoscendoli bene, mi rendo conto che è vero, saluti a tutti.

  11. Fantastico vedremo dileguarsi dal mercato RE/MAX, per acquisire meglio(meglio si fa per dire) gli studi e/o i consulenti acquisiscono immobili invendibili e nelle zone più disparate, non di rado distanti centinaia di chilometri dalle sedi con venditori che sono disposti ad affidardi il loro immobile senza pagare le mediazioni. E guarda che grande trovata, non chiedere la provvigione all’acquirente, come se la mediazione è il problema. Certo che i LEADER RE/MAX devono aver lavorato molto, per proporre una trovata simile. Comunque a queste condizioni l’unica lungimirante visione è l’estinzione di RE/MAX. A proposito l’Open House Day a Pavia non mi semra abbia riscosso cosi tanto successo.
    Enrico Robbiati da 25 anni Agente Immobiliare.

    • luca derosa scrive:

      La sua osservazione non fa una piega!
      Sicuramente l’iniziativa darà a parlare di questo gruppo immobiliare. La clientela Italiana credo sia un’attimino più attenta dalla mediocrità che si può trovare oltre oceano, almeno lo spero per loro.
      Luca Derosa
      Gruppo DRS IMMOBILIARE

Leave a Reply


*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

  • RSS
  • Facebook
  • Twitter

Search Site

Popular Posts

nba throwback jersey

hard work leads to nhl jersey history success Every ounce ...

domanda

FIAIP FIMAA ANAMA: D

Ci siamo cascati anche quest’anno! Abbiamo rinnovato la “Nostra bella ...

professionisti

Categorie e rapprese

Ordine e collegi, albi e ruoli, associazioni. Con funzioni e ...

GroupDiscussion-full

AGENTI IMMOBILIARI V

Quante volte è capitato di essere praticamente certi di aver ...

remax

RE/MAX Italia lancia

RE/MAX Italia, filiale del più diffuso network di franchising immobiliare ...

acquistare-casa[1]

E' il momento di com

E’ il momento di comprare casa? Questa è la domanda ...