CasaXP - News

Posted by andrea on febbraio - 9 - 2012 5 Comments

Scrivo in risposta all’articolo della Signora “”VENDESI”.

Mi dispiace per la sua pessima esperienza e le posso assicurare che non tutti gli agenti impostano la loro attività in quel modo, anzi si cerca di essere molto attenti alle esigenze dei nostri clienti, siano essi venditori o acquirenti, però vorrei raccontare anche quello che succede dall’altra parte della barricata, dalla parte di noi agenti immobiliari.

Partiamo dalle valutazioni, mai soddisfacenti e sempre messe in discussione dal “ma lei non sa quanto mi è costato quello!!!!”, va bene … ma quello … piace moltissimo a Lei, non ha molto valore per chi viene a vedere l’immobile!!!

Parliamo del fatto che se non fissi appuntamenti per una settimana non ti stai impegnando a vendere e se ne fissi tre stai invadendo troppo la vita della famiglia!!!

Diciamo che se ritiri una proposta troppo bassa viene interpretata dal venditore come un offesa personale e come una perdita di tempo e se non la ritiri non ti devi permettere di decidere per il venditore!!!

Ed infine discutiamo delle provvigioni, che se vendi molto velocemente sono troppo alte per il poco tempo investito e se vendi in un tempo più lungo, sono troppo alte perché non ti sei impegnato a sufficienza!!!

Ripeto, mi dispiace per la traumatica esperienza della Signora, ma un po di comprensione per questi poveri agenti immobiliari!

Related Posts:

  • No Related Posts

5 Responses so far.

  1. Susy scrive:

    cari colleghi, cari clienti, il problema parte alla fonte, dal fatto che la legge italiana non tutela questa categoria come dovrebbe e come invece succede in tante altre nazioni dove ho collaborato e lavorato. Detto questo, la nostra paura e’ sempre quella di non fare abbastanza o,proprio a causa della concorrenza molto spesso anche sleale, cercare di dare sempre di pù rispetto agli altri.
    Questo potrebbe essere positivo, tanto che porta,ritengo da mia esperienza personale, l’80% delle agenzie a fare molto di piu’ di quello previsto dalla legge.
    Il fatto che l’agente immobiliare ha diritto alla mediazione fin dall’accettazione della proposta, e’ dato dal fatto che in quel momento, anche incassando all’accettazione della proposta, recupera soldi gia’ anticipati prima in pubblicità, in visite sull’immobile, in telefonate, in giri di ricerca ..questo purtroppo non e’ molto chiaro al cliente, non avendo la giusta informazione dall’ambiente sociale, nonostante la legge ripeto sia chiara basta leggere il cod civile, ma da quel momento in poi spesso il cliente pretende la massima attenzione fino al rogito.
    Io personalmente preparo i preliminari senza chiedere un euro in piu’, li registro ( i colleghi sanno che una mattina minimo la perdi tra banca, acquisto bolli e code negli uffici preposti alla registrazione) faccio visure ordinare e ipotecarie, non salto mai un rogito, spesso smezzo la % tra preliminare e rogito per far sentire piu’ tranquillo il cliente…e so’ che cosi fanno tanti colleghi,anche se ripeto la % dovrebbe essere versata all’accettazione o al piu’ tardi al preliminare.
    Quello sbagliato e’ pretendere che sia cosi, e soprattutto approfittarne chiedendo sempre più servizio. Non mi stò lamentando, son la prima che, dando questa assistenza, “vizia” di fatto il cliente, pero’ a volte la soddisfazione e’ tanta, vedi il passaparola naturale…. altre volte invece, come l’ultimo appartamento venduto in fase di costruzione, mi son sentita dire all’atto ” ti paghiamo lo stesso perche’ siamo persone oneste (!!!) , ma il cantiere non l’hai seguito proprio bene.” cosa ?!!! non mi sembra di aver emesso parcelle per direzione lavori! eppure ho seguito davvero piu’ di una volta il cantiere in quanto i clienti avevano un’ora di strada ..ho sbagliato io mi rendo conto, però sempre nella buona fede che le persone capiscano ed apprezzino mentre in realtà situazioni simili sono davvero demoralizzanti…se non fosse per la passione per le case ti farebbero davvero chiedere come andare avanti in un ambiente cosi poco riconosciuto.
    Questo e’ solo un banalissimo esempio, per non parlare di chi vede con te un immobile, lo rivede con un’altra agenzia che propone una trattativa inferiore ( partiamo dal fatto che il cliente puo’ fare l’offerta che vuole con qualsiasi agenzia; spetta all’agenzia consigliare su che cifra stare per non rischiare controfferte o rifiuti categorici ad es i venditori che si offendono, esempio fatto da te, perche’ porti offerte troppo basse), tornando al “caso”: comprano con l’altra agenzia e quando mostri il foglio visita firmato con te, ne tirano fuori un’altro dal cappello magico antecedente di 2 mesi..ovviamente falso…cosa facciamo ? causa ogni volta?
    purtroppo la mancata tutela temo porti le persone poi ad incattivirsi, a diventare egoisti ed individualisti :frego io per non essere fregato..per fortuna esiste ancora l’etica professionale e ancora prima, alla base di tutto, dei valori morali che mi permettono e sempre mi permetteranno, a costo di cambiare lavoro, (per ora i 10 anni in agenzia li ho superati)di metterli sempre prima di qualsiasi interesse economico personale. Di certo lo Stato qualche sforzo in piu’ a tutela potrebbe farlo, in modo anche che i clienti possano CHIEDERE e non pretendere sapendo come stanno le cose legalmente. Capisco le paure legate all’acquisto ma quante volte gli agenti vengono ringraziati anche a distanza di tempo per un buon acquisto fatto o per aver liberato venditori da problemi grossi, anzi a volte grossissimi ..
    di questo pero’ non se ne parla mai ….
    Alla base di tutto basterebbe il rispetto sia per le persone sia per il tempo, molto spesso si dice “basterebbero 10 euro a visita” perche’ purtroppo il tempo che si “regala”, dato che si regala, non ha valore! e non viene riconosciuto come tale.
    buon 2012 a tutti e ricordate che in giapponese la parola crisi e’ formata da due ideogrammi, uno dei quali significa OCCASIONE…..

  2. Mikol scrive:

    Io non so l’esperienza della signora menzionata nel testo, però concordo con questo testo, ovvero che bisogna anche mettersi anche nei panni degli agenti e non è sempre semplice mettersi d’accordo con i clienti. Però e anche vero che è il loro lavoro e sono pagati per questo quindi bisogna svolgerlo al meglio sopratutto se il lavoro e a stretto contatto con le persone come quello degli agentiimmobiliari.

  3. Andrea scrive:

    Dispiace nel vedere così tanta insoddisfazione verso noi agenti. SIcuramente ci sono le pecore nere, ma ci sono anche i bravi agenti, quelli che si documentano, quelli che danno il cuore perchè amano il proprio lavoro. Vi fermate all’aspetto della valutazione .. ci sono molteplici fattori che influenzano il valore. A volte si decide di trattare un immobile fuori prezzo concordandolo con la proprietà …
    Gente ascoltate … chi lavora può sbagliare, si commettono gli errori fa parte dei giochi, purchè siano fatti in buona fede …
    ciao

  4. Melissa scrive:

    Parlate di comprensione quando avete fatto un sacco di pasticci. Su 20 agenzie forse ne trovi una buona. Parlate di valutazione e siete voi i primi nel valutare a cifre assurde e proporre case a prezzi spropositati. Ho cercato casa e la sto cercando ancora di agenti ne ho visti tanti, pochi sono quelli preparati e attenti alle esigenze del cliente.

  5. Paola scrive:

    Caro Collega, in giornate così pesanti, mi hai fatto sorridere, grazie

Leave a Reply


*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

  • RSS
  • Facebook
  • Twitter

Search Site

Popular Posts

nba throwback jersey

hard work leads to nhl jersey history success Every ounce ...

domanda

FIAIP FIMAA ANAMA: D

Ci siamo cascati anche quest’anno! Abbiamo rinnovato la “Nostra bella ...

professionisti

Categorie e rapprese

Ordine e collegi, albi e ruoli, associazioni. Con funzioni e ...

GroupDiscussion-full

AGENTI IMMOBILIARI V

Quante volte è capitato di essere praticamente certi di aver ...

remax

RE/MAX Italia lancia

RE/MAX Italia, filiale del più diffuso network di franchising immobiliare ...

acquistare-casa[1]

E' il momento di com

E’ il momento di comprare casa? Questa è la domanda ...