CasaXP - News

Posted by casaXP on ottobre - 28 - 2011 0 Comment

La Commissione Bilancio alla Camera ha approvato la richiesta di stralcio della Direttiva sui ritardati pagamenti dal DDL Comunitaria 2011. A lanciare l’allarme è l’Associazione nazionale costruttori che esprime forte preoccupazione. “Con questa decisione – spiega il presidente Buzzetti – lo Stato rinuncia a pagare le imprese per non provocare un impatto negativo sulla finanza pubblica”. Nel frattempo il fenomeno dei ritardi nei pagamenti delle P.A. sta soffocando il settore. Secondo i dati dell’Ance, le punte di ratardo raggiungono ormai i 24 mesi.

Recepimento Direttive. Da settimane è all’esame della Camera il disegno di legge Comunitaria 2011 recante “Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee”. Il provvedimento prevede il recepimento di una serie di direttive, tra cui la 2011/7/UE sulla lotta ai ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali.

Lo stralcio. Recentemente la Commissiame Bilancio alla Camera ha approvato il parere con cui si chiede lo stralcio della Direttiva sui ritardati pagamenti dall’articolato del DDL comunitaria 2011.

L’allarme. Nel denunciare l’accaduto, Paolo Buzzetti usa toni forti: “Per non far fallire lo Stato si fanno fallire le imprese”. E “contemporaneamente ci viene proposto il recepimento della Direttiva, con le conseguenti pesanti sanzioni, per i contratti tra le imprese”. “Necessario, quindi, – conclude Buzzetti – recepire al più presto la direttiva sui ritardati pagamenti e assicurare che la tempistica dell’applicazione della Direttiva sia la stessa per la Pubblica Amministrazione”.

A macchia d’olio. Come mostrano i dati dell’Associazione, il fenomeno ha assunto “dimensioni gravi”. In media le imprese edili attendono più di 8 mesi per recepire il pagamento dovuto, ma le punte di ritardo raggiungono anche i 24 mesi. Le conseguenze della Grande Crisi del 2008, l’aggravarsi della crisi finanziaria, il rinvio della ripresa, le manovre correttive, l’elevata pressione fiscale, la difficoltà di accesso al credito sono tutti elemanti che strozzano le imprese. In questo scenario il fenomeno dei ritardati pagamenti assume ancora più rilevanza. Ritardi che diventano un cappio per le imprese.

Ci uniamo, quindi, all’appello dell’Ance che invita a “recepire al più presto la Direttiva sui ritardati pagamenti”.

APPROFONDIMENTI: Costruzioni in affanno tra calo produzione, stretta creditizia e ritardati pagamenti delle P.A.

Erika Mainini

(riproduzione riservata)

Related Posts:

Leave a Reply


*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

  • RSS
  • Facebook
  • Twitter

Search Site

Popular Posts

nba throwback jersey

hard work leads to nhl jersey history success Every ounce ...

domanda

FIAIP FIMAA ANAMA: D

Ci siamo cascati anche quest’anno! Abbiamo rinnovato la “Nostra bella ...

professionisti

Categorie e rapprese

Ordine e collegi, albi e ruoli, associazioni. Con funzioni e ...

GroupDiscussion-full

AGENTI IMMOBILIARI V

Quante volte è capitato di essere praticamente certi di aver ...

remax

RE/MAX Italia lancia

RE/MAX Italia, filiale del più diffuso network di franchising immobiliare ...

acquistare-casa[1]

E' il momento di com

E’ il momento di comprare casa? Questa è la domanda ...